A3: Regatta

Tutti in sneaker sui red carpet. I divi del cinema insieme alle star musicali le portano ormai ovunque, anche sotto l’abito scuro. Ma anche sulle passerelle delle sfilate moda le scarpe sportive la fanno da padrone. E così, persino i marchi più classici e blasonati si adeguano: la suola diventa in gomma supertecnica anche nei modelli artigianali. D’altonde, si sa che il problema della moda è far divertire il consumatore sin dal momento dell’acquisto. Il “vestire bene” visto in un’ottica contemporanea e giovanile mixa classicità e ricercatezza, magari negli accessori più lussuosi o tecnologici, con stili urbani portabili e confortevoli. Senza più nemmeno  rigide stagionalità. Nulla è più come prima, e sono i giovani a lanciare le tendenze.
Le sneaker sono diventate come piccole opere d’arte: non c’è griffe che non le proponga. Calzature sportive e per l’outdoor, una moda ma anche un stile di vita che ha nobilitato lo sport active. Simbolo di un lifestyle dinamico durante il giorno per muoversi in città con il massimo della comodità, super performanti e tecnologiche quando si fa sport per davvero e il gioco diventa duro. A dimostrazione dell’attenzione riservata a questo settore ed alle sue forti potenzialità, ecco il recentissimo lancio di Players District, una inedita area espositiva che Micam, il salone internazionale dedicato alla calzatura, ha progettato per offrire uno spazio inedito al mondo multiforme della calzatura outdoor e sportiva. Un’iniziativa che interpreta i tempi ed i nuovi consumatori.

Nell’era delle contaminazioni degli stili e del superamento delle stagionalità, il mercato delle sneakers conquista tutti e sdogana anche le identità più classiche. Dai millennials, alle famiglie sino ai senior ogni target, seppur con esigenze diverse, può trovare una propria interpretazione di sneaker all’insegna del comfort, della praticità ma anche dello stile. Proprio la versatilità è l’elemento vincente, che lo ha reso il trend del decennio, superando i limiti d’uso della pura performance.
Lo sbarco delle sneakers a Milano (dopo essere già diventate tra i protagonisti di Firenze, durante Pitti Uomo) appare dunque tutt’altro che il frutto di una moda passeggera. I settori all’apparenza non si toccano, avendo distribuzioni differenti. In realtà camminano insieme sotto il denominatore comune dello stile e della funzionalità. E possono andare molto lontano.
Gli esperti tuttavia lanciano l’allarme: il trend delle sneaker lifestyle – ormai globale – marca una crescita esponenziale del business che non avvantaggia direttamente la distribuzione specializzata. La vera crescita pare infatti essere quella delle vendite dirette dei brand, soprattutto online.

 

 

TopSport – Ottobre 2019
BANNER x sfoglio_1